Crea sito

in --------------Corso Sub  Secondo livello (2a Stelle CMAS)  -----------

    Definizione:

Un subacqueo con certificazione di secondo livello (2 stelle CMAS), ha già esperienza in immersioni in acque libere e può effettuare immersioni con compagni di pari grado o superiore, ed è in grado, in caso di incidente, di effettuare un primo soccorso. 
Un subacqueo con certificazione 2° livello non ha sufficiente esperienza per condurre subacquei con certificazione inferiore in immersione in acque libere. 
      Requisiti: 
- età minima 18 anni; 
- Certificazione di primo livello, 1a stella CMAS o equivalente; 
- Almeno 20 immersioni certificate; 
- certificato medico di idoneità all’attività subacquea, come previsto dal tesseramento UISP; 
 Contenuto: 
         - Teoria 8 ore. 
         - Presentazione corso. 
         - Ripasso: 
a) Assorbimento azoto 
b) Calcoli su immersioni ripetitive 
c) Calcoli su consumi 
        - Le cause dello stress. 
        - Distinzione interventi di primo soccorso in apnea e con A.R.A. 
        - Approfondimento problematiche immersione in apnea: 
a) Sincope ipossica 
b) Sincope da apnea prolungata 
c) Sincope da idrocuzione 
d) A.B.C. e primi controlli 
e) Rianimazione con tecniche B.L.S. 
f) Tecniche di recupero
  Approfondimento problematiche immersione con A.R.A.: 
a) I.d.D. 
b) Sovradistensione polmonare
c) E.G.A. 
d) Pneumotorace 
e) Enfisema sottocutaneo 
f) Enfisema mediastinico 
g) Intervento con ossigeno e liquidi 
 
Altre problematiche comuni: 
a) Asfissia (cause) 
b) Annegamento (cause) 
c) Pre-annegamento in acqua dolce 
d) Pre-annegamento in acqua salata 
e) Colpo di sole
f) Assideramento
       - Orientamento: 
a) Orientamento naturale 
b) Uso della bussola 
       - Sistemi di ricerca e recupero: 
a) Perché e cosa cercare 
b) Sistema della chiocciola 
c) Sistema del traversino 
d) Pallone di sollevamento e mezzi di fortuna 
       - Tabelle e computer: 
a) Differenze tra principali tabelle 
b) Differenze tra tabelle e computer 
c) Uso del computer 
d) Immersioni multilivello 
e) Tempi di emisaturazione e fattore M 
f) Differenze tra vari computer e limiti 
       - Tecniche d’immersione: 
a) Immersione profonda 
b) Immersione in corrente 
c) Immersione notturna 
d) Immersione in acque fredde 
e) Immersione su relitti 
f) Immersione in alta quota 
g) Nitrox e trimix 
        - Principali nodi di uso comune. 
        - Responsabilità legali (cenni). 
        - Ambiente marino, flora e fauna marina e potenziali pericoli. 
        - Recupero infortunato in apnea a corpo libero: 
a) Presa sottomento e risalita a rana 
b) Percorso di 10 mt. in superficie a rana 
c) Recupero sul bordo piscina 
Acque delimitate 15 ore 
         - Recupero infortunato con attrezzatura di base 
a) Slaccio cintura, presa sotto mento e risalita con le pinne 
b) Percorso di 20 mt. con attrezzatura di base 
c) Svestizione e recupero sul bordo 
          - Recupero infortunato con attrezzatura A.R.A.: 
a) Slaccio cintura, presa sotto mento e risalita senza usare il gav 
b) Percorso di 20 mt. soffiando con l’erogatore 
c) Svestizione e recupero sul bordo 
           - Simulazione affanno singolo. 
            - Verifica assetto con gav.
           - Simulazione di decompressione in quota con pedagno. 
            - Uso della bussola, ricerca e recupero: 
a) Percorsi in linea retta 
b) Percorsi triangolari 
c) Percorsi a zig zag con diverse angolazioni 
d) Sistema della chiocciola 
e) Sollevamento con pallone 
        - Controllo dell’assetto: 
a) Cambio gav. In quota 
b) Percorso appesantito 
c) Svestizione in quota 
d) Simulazione affanno in coppia 
         - Percorso completo. 
 
Acque libere 6 immersioni comprese notturna, ripetitiva, profonda. 
 
         . Livelli: 
Competenza nella preparazione, manutenzione e uso delle attrezzature subacquee 
Familiarità nell’uso dell’attrezzatura A.R.A. Abilità nell’effettuare procedure di 
autosoccorso e buona tecnica nel soccorso al compagno di immersione.
Conoscenza sull’uso delle tabelle di decompressione per una immersione singola o per immersioni ripetitive. Essere responsabile durante un’immersione anche di subacquei di certificazione 
inferiore. Conoscenza dell’ambiente e del rapporto che lo stesso ha con l’attività subacquea. 
Abilitato ad immergersi ad una profondità massima di 30 metri. 
 
          Valutazioni: 
Nel sistema di “Valutazione Continua” i punti verranno valutati durante il corso e la certificazione verrà rilasciata solamente se l’allievo dimostrerà di aver raggiunto le capacità richieste. 
Un test, scritto o orale, si potrà usare per stabilire il livello di apprendimento raggiunto.